#guarigione

Riparazioni: un vaso di amore che guarisce e crea una cultura della riparazione

Gli schiavi venduti in tutte le parti del mondo, i crimini della "schiavitù moderna" e l'odierno sfruttamento diffuso del lavoro umano, invitano gli educatori alla pace di tutto il mondo a riflettere su questo impegno della Campagna per le riparazioni di base e ad applicarlo all'educazione alla giustizia per i abusati e sfruttati in tutti i nostri rispettivi paesi e comunità.

Parlare con i liceali della verità sulla guerra mi ha aiutato ad affrontare il trauma causato dall'essere un soldato

Rory Fanning, un veterano militare, parla ai liceali della verità sulla guerra. Se un adolescente accetta di uccidere e morire per una causa o anche per la promessa di una vita migliore, allora il minimo che dovrebbe sapere è il buono, il brutto e il cattivo del lavoro. Fanning osserva inoltre che in un mondo senza una bozza, l'oleodotto scuola-esercito del JROTC è un'ancora di salvezza per la guerra permanente di Washington nel Grande Medio Oriente e in alcune parti dell'Africa. I suoi conflitti senza fine sono possibili solo perché i ragazzi come quelli con cui ha parlato nelle poche aule che ha visitato continuano a fare volontariato. I politici e i consigli scolastici, più volte, affermano che i loro sistemi scolastici sono al verde. Niente soldi per libri, stipendi e pensioni degli insegnanti, pranzi salutari. Eppure, nel 2015, il governo degli Stati Uniti ha speso 598 miliardi di dollari per l'esercito, più della metà del suo budget discrezionale totale e quasi 10 volte quello che ha speso per l'istruzione.

Pivot to Peace mira a promuovere la speranza, ridurre la violenza

(Louisville, KY) Per i giovani che sono stati colpiti o accoltellati, quel momento chiave per il cambiamento può verificarsi mentre sono in ospedale, per riprendersi dalle ferite. Questa breve finestra di tempo - di vulnerabilità e ripensamento delle loro vite - è quando una nuova iniziativa innovativa chiamata Pivot to Peace offrirà il rispetto, le capacità e le risorse per rafforzare i partecipanti, supportandoli in un perno cruciale per uno stile di vita più sano e non violento.

Siria, cinque anni dopo: costruire la pace in mezzo alla guerra

Puoi davvero costruire la pace nel bel mezzo di una guerra? Sembra certamente nella migliore delle ipotesi un controintuitivo, cattivo uso del tempo e del denaro. O ha davvero molto più senso di qualsiasi altra linea di condotta? L'autrice, Harriet Lamb di International Alert, ha visitato le ONG che lavorano con i rifugiati siriani in Libano per fare "educazione alla pace", un progetto finanziato dal governo britannico. Pensa a questo come in parte lezioni di cittadinanza per bambini la cui cittadinanza è andata in frantumi, in parte il divertimento di una lezione di recitazione del sabato, in parte terapia per bambini che hanno passato l'inferno e lo stanno ancora vivendo. È stata un'esperienza profondamente toccante.

Lo studente crea il progetto Butterfly in risposta alla morte di Tamir Rice

Shelly Gracon, studentessa del secondo anno di master in assistenza sociale, si descrive come un'attivista molto schietta e che adotta un approccio sostenibile. Queste qualità le sono servite bene poiché ha lavorato per affrontare la morte a colpi di arma da fuoco di un ragazzo di Cleveland di 12 anni e creare un ambiente a lungo termine di guarigione e speranza per le persone direttamente colpite e per la comunità più ampia. Gracon è uno studente della Concentrazione Community Practice for Social Change presso la Mandel School of Applied Social Sciences presso la Case Western Reserve University.

Scorrere fino a Top