Educazione intensificata sulla legge marziale spinta nelle scuole pubbliche e private (Filippine)

Educazione intensificata sulla legge marziale spinta nelle scuole pubbliche e private (Filippine)

 

(Articolo originale: PhilStar Global. 22 novembre 2016)

BAGUIO CITY, Filippine – Nelle scuole pubbliche e private si sta spingendo un'educazione più intensa sulla legge marziale e le sue minacce alla democrazia.

Il legislatore dell'Ifugao, Teodoro Baguilat Jr., lo ha affermato tra i "crescenti tentativi di rivedere la storia e scagionare l'(ex uomo forte) Ferdinand Marcos Sr. dalla colpevolezza per la diffusa violazione dei diritti umani durante il suo regno di terrore".

Baguilat ha notato che c'è una campagna implacabile per convincere il popolo filippino ad "andare avanti" e chiudere il capitolo sui Marcos.

Il solone Ifugao ha ammesso che lui e i suoi colleghi si sono uniti alla firma di una risoluzione del defunto rappresentante Salvador Escudero nel 2011 per consentire la sepoltura del dittatore al Libingan ng mga Bayani (LNMB).

Tuttavia, ha affermato che in seguito ha acquisito una visione personale della questione e ha cambiato la sua posizione secondo cui il defunto dittatore non merita la sepoltura di un eroe.

Baguilat ha osservato che l'istruzione è importante per comprendere questioni importanti.

"È anche attraverso l'istruzione che le persone possono proteggersi dalla ripetizione della storia e dal doloroso costo di consentire il dominio assoluto da parte di un dittatore che viene imposto ancora una volta", ha affermato.

“È anche attraverso l'educazione che le persone possono proteggersi dal ripetersi della storia e dal doloroso costo di consentire il dominio assoluto da parte di un dittatore che viene imposto ancora una volta”.

Baguilat ha suggerito che dovrebbero esserci più discussioni sulla storia della legge marziale nel curriculum scolastico "in modo che la dittatura di Marcos e il periodo buio sotto di lui possano essere studiati e ricordati nel giusto contesto".

Baguilat ha affermato che c'era una carenza di informazioni sulla piena portata dell'orrore causato dalla legge marziale perché la libertà di stampa era stata soppressa.

"All'epoca solo le pubblicazioni a favore dell'amministrazione potevano prosperare e molti di coloro che hanno osato riferire sugli orribili resoconti di torture, stupri e omicidi sono diventati essi stessi vittime della legge marziale", ha detto.

Il suo discernimento sulla legge marziale, ha detto il legislatore, lo ha portato alla sua ferma conclusione ora che la sepoltura di Marcos a Libingan “ha causato ulteriori ingiustizie alle vittime della legge marziale che stanno ancora aspettando che i Marcos ammettano i loro crimini e riparare il danno fatto”.

“Si tratta di rendere responsabili i nostri funzionari corrotti, di giustizia per le numerose vittime dei diritti umani. Si tratta di assicurarci di non dimenticare le atrocità avvenute durante quel doloroso capitolo della nostra storia", ha affermato il legislatore.

"Dovremmo lavorare tutti insieme per assicurarci che il governo autoritario e il palese disprezzo della legge non si ripetano", ha aggiunto.

(Vai all'articolo originale)

close
Unisciti alla campagna e aiutaci a #SpreadPeaceEd!
Vi prego di inviarmi e-mail:

Partecipa alla discussione ...

Scorrere fino a Top