Global Campaign for Peace Education nominata per il Premio Nobel per la Pace 2021

La Campagna Globale per l'Educazione alla Pace è stata nominata per il Premio Nobel per la Pace 2021.

La nomina è un faro di speranza, fornendo riconoscimento degli sforzi instancabili e coraggiosi dei membri della campagna in tutto il mondo che perseguono il lavoro spesso invisibile e trasformativo dell'educazione alla pace che stabilisce le basi di ogni accordo di pace e sforzo per il disarmo.

La Campagna Globale per l'Educazione alla Pace (GCPE) è stata nominata per il Premio Nobel per la Pace 2021. La nomina riconosce la campagna come "il progetto più dinamico, influente e di vasta portata del mondo nell'educazione alla pace, il sine qua non per il disarmo e l'abolizione della guerra”.

Il GCPE è stato riconosciuto congiuntamente da tre designatori: l'onorevole Marilou McPhedran, senatore, Canada; Prof. Anita Yudkin, Università di Porto Rico; e il Prof. Kozue Akibayashi, Doshisha University, Giappone.

La nomina è un faro di speranza, fornendo riconoscimento degli sforzi instancabili e coraggiosi dei membri della campagna in tutto il mondo che perseguono il lavoro spesso invisibile e trasformativo dell'educazione alla pace che stabilisce le basi di ogni accordo di pace e sforzo per il disarmo.

La Campagna Globale per l'Educazione alla Pace è stata fondata su un concetto di educazione per l'abolizione della guerra, illuminando la necessità fondamentale di un sistema alternativo di sicurezza globale non dipendente dalle armi. La Campagna educa e sostiene la creazione di consapevolezza pubblica e sostegno politico per l'introduzione dell'educazione alla pace in tutte le sfere dell'educazione, compresa l'educazione non formale, in tutte le scuole del mondo, e promuove l'educazione di tutti gli insegnanti a insegnare per la pace.

La campagna è stata avviata da Betty Reardon e Magnus Haavelsrud, educatori alla pace di fama mondiale, nel 1999 alla Conferenza dell'Aia per la pace. La Campagna conta ora migliaia di partecipanti da ogni angolo del mondo. Concentrandosi sugli sforzi locali e sulla cooperazione transnazionale, la Campagna è tenuta insieme come movimento mondiale attraverso scambi di notizie, ricerche, analisi, sforzi di advocacy, eventi e risorse. La Campagna fornisce conoscenze e ispirazione vitali per sostenere e far crescere l'educazione alla pace dal livello locale a quello globale. Una coalizione di quasi 200 organizzazioni, ciascuna operante nei rispettivi contesti per il raggiungimento degli obiettivi della Campagna, sostiene e sostiene ulteriormente gli sforzi per far progredire gli sviluppi dell'educazione alla pace formale e non formale.

La campagna facilita ulteriormente molti progetti collaborativi tramite la sua iniziativa gemella, il Istituto internazionale per l'educazione alla pace (IIPE). L'IIPE si riunisce ogni due anni, ogni volta in una diversa regione del mondo, consentendo ai membri della Campagna di incontrarsi di persona, imparare gli uni dagli altri e avviare progetti transnazionali, a volte anche trascendendo le barriere politiche che solo gli sforzi della società civile possono superare. L'IIPE è stato riconosciuto dal Premio UNESCO per l'Educazione alla Pace con una menzione d'onore speciale nel 2002.

 

1 Trackback / Pingback

  1. I nostri amici ottengono la nomination – #Digniworld

Partecipa alla discussione ...