Caricamento in corso Eventi

" Tutti gli eventi

  • Questo evento è passato.

Juneteenth: commemorazione della fine della schiavitù e invito all'azione

19 Giugno 2023

Storia

(Ripubblicato da: juneteenth.com)

Juneteenth è la più antica commemorazione celebrata a livello nazionale della fine della schiavitù negli Stati Uniti. Risalente al 1865, era il 19 giugno che i soldati dell'Unione, guidati dal maggiore generale Gordon Granger, sbarcarono a Galveston, in Texas, con la notizia che la guerra era finita e che gli schiavi erano ora liberi. Si noti che questo è stato due anni e mezzo dopo la proclamazione di emancipazione del presidente Lincoln - che era diventata ufficiale il 1 gennaio 1863. La proclamazione di emancipazione ha avuto scarso impatto sui texani a causa del numero minimo di truppe dell'Unione per far rispettare il nuovo ordine esecutivo. Tuttavia, con la resa del generale Lee nell'aprile del 1865 e l'arrivo del reggimento del generale Granger, le forze furono finalmente abbastanza forti da influenzare e superare la resistenza.

I successivi tentativi di spiegare questo ritardo di due anni e mezzo nella ricezione di questa importante notizia hanno prodotto diverse versioni che si sono tramandate negli anni. Viene spesso raccontata la storia di un messaggero che è stato assassinato mentre si recava in Texas con la notizia della libertà. Un altro è che la notizia è stata deliberatamente trattenuta dagli schiavisti per mantenere la forza lavoro nelle piantagioni. E ancora un altro è che le truppe federali hanno effettivamente aspettato che i proprietari di schiavi raccogliessero i frutti di un ultimo raccolto di cotone prima di andare in Texas per far rispettare la proclamazione di emancipazione. Tutto ciò, o nessuna di queste versioni potrebbe essere vera. Certamente, per alcuni, l'autorità del presidente Lincoln sugli stati ribelli era in discussione. Qualunque fosse la ragione, le condizioni in Texas rimasero lo status quo ben oltre quanto previsto dalla legge.

Numero ordine generale 3

Uno dei primi ordini del giorno del generale Granger è stato quello di leggere alla gente del Texas, l'Ordine generale numero 3 che iniziò in modo più significativo con:

“Il popolo del Texas è informato che in conformità con un proclama dell'Esecutivo degli Stati Uniti, tutti gli schiavi sono liberi. Ciò implica un'assoluta eguaglianza di diritti e diritti di proprietà tra ex padroni e schiavi, e la connessione finora esistente tra loro diventa quella tra datore di lavoro e lavoratore salariato”.

Le reazioni a questa profonda notizia andavano dal puro shock al giubilo immediato. Mentre molti si sono soffermati a conoscere questo nuovo rapporto datore di lavoro a dipendente, molti se ne sono andati prima che queste offerte fossero completamente fuori dalle labbra dei loro ex "padroni", attestando le condizioni variabili nelle piantagioni e la realizzazione della libertà. Anche senza un posto dove andare, molti sentivano che lasciare la piantagione sarebbe stata la loro prima presa di libertà. Il Nord era una destinazione logica e per molti rappresentava la vera libertà, mentre il desiderio di raggiungere i membri della famiglia negli stati vicini ha spinto alcuni in Louisiana, Arkansas e Oklahoma. Stabilirsi in queste nuove aree come uomini e donne liberi ha portato nuove realtà e le sfide di stabilire uno status finora inesistente per i neri in America. Raccontare i ricordi di quel grande giorno del giugno del 1865 e dei suoi festeggiamenti servirebbe come motivazione e anche come sollievo dalle crescenti pressioni incontrate nei loro nuovi territori. La festa del 19 giugno è stata coniata “Juneteenth” ed è cresciuta con più partecipazione dei discendenti. La celebrazione del Juneteenth è stata un momento per rassicurarsi a vicenda, per pregare e per riunire i membri rimasti della famiglia. Juneteenth ha continuato ad essere molto venerato in Texas decenni dopo, con molti ex schiavi e discendenti che facevano un pellegrinaggio annuale a Galveston in questa data.

Agire: 2020

Oggi è in corso una rivolta nazionale in corso che chiede la fine della polizia razzista e militarizzata che si svolge ogni giorno in ogni angolo della nazione, nonché la distruzione delle istituzioni, delle politiche e delle pratiche razziste e suprematiste.

Quest'anno, le attività di Juneteenth sono più importanti che mai. Il Movement for Black Lives, insieme ad altre organizzazioni, sta esortando tutti a partecipare alle attività di Juneteenth a livello locale.

Il sedici sito web ha una mappa di azioni ed eventi in tutto il paese e puoi facilmente trovarne uno vicino a te.

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati con *

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati con *

Scorrere fino a Top