Mese: 2020 maggio

Non si torna indietro: cosa potrebbe significare la ripresa dei test nucleari per una nuova normalità?

Qualsiasi progresso compiuto verso il controllo della proliferazione delle armi nucleari, così come la loro eliminazione, è messo in pericolo dalla possibilità della ripresa dei test nucleari. Gli educatori alla pace devono prestare seria e immediata attenzione a questa Dichiarazione dell'Abolizione 2000 se vogliamo raggiungere la rinnovata normalità che abbiamo iniziato a contemplare.

Rivedere la nostra pedagogia nel percorrere il sentiero verso una nuova normalità

Questa Corona Connection è un compagno pedagogico della precedente pubblicazione del "Manifesto per una nuova normalità". Concentrandosi sulla visione di un mondo trasformato che informa il Manifesto, Betty Reardon sostiene una revisione e una revisione della pratica dell'educazione alla pace, in modo che il campo possa essere in grado di preparare meglio i cittadini ad agire in questo straordinario momento di opportunità.

Manifesto per una Nuova Normalità

In questa Corona Connection, introduciamo Il Manifesto per una nuova normalità, una campagna del Consiglio latinoamericano per la ricerca sulla pace (CLAIP), il cui scopo è generare un flusso di opinioni critiche sulla normalità prima della pandemia. Questa campagna mira anche a stimolare l'impegno dei cittadini per la costruzione partecipata di una nuova normalità giusta e necessaria attraverso la consapevolezza e la riflessione collettiva.

Conflitto in Kashmir e sogni di gioventù infranti

Il trentennale conflitto del Kashmir ha mandato migliaia di sacchi per cadaveri in tombe prematuramente. Mukhtar Dar spiega come la mancanza di lungimiranza e di investimenti nell'istruzione abbia portato più giovani a scegliere la violenza come stile di vita.

World BEYOND War Peace Almanacco

Il World BEYOND War Peace Almanac ti fa conoscere passi importanti, progressi e battute d'arresto nel movimento per la pace che hanno avuto luogo ogni giorno dell'anno. Ottieni la tua copia oggi!

Educare alla pace in un mondo spaventato

Colins Imoh, un educatore alla pace nigeriano, riflette su come alcuni dei concetti di base dell'educazione alla pace, tra cui l'uguaglianza, la solidarietà e l'universalità, siano messi in discussione dalle condizioni senza precedenti di una pandemia in cui tutti sono letteralmente "paura per la propria vita". .”

Scorrere fino a Top