Premio El-Hibri per l'educazione alla pace 2015 assegnato a Raz Mohammed Dalili

Raz Mohamed Dalili

(Articolo originale: Pajhwok Notizie afghane, 10-28-2015)

WASHINGTON (Pajhwok): Raz Mohammed Dalili, uno degli educatori alla pace più riconosciuti dell'Afghanistan, ha ricevuto il prestigioso premio El-Hibri per l'educazione alla pace 2015, ha affermato la Fondazione El-Hibri qui mercoledì.

Raz Dalili accetterà un premio di $ 30,000 per la sua organizzazione durante una cerimonia privata alla fine di ottobre, ha affermato la fondazione in una nota. Tre studenti laureati riceveranno anche borse di studio di $ 5,000 durante la cerimonia per approfondire i loro studi sull'educazione alla pace.

In una carriera durata 25 anni, coprendo una moltitudine di progetti di costruzione della pace, Dalili ha sostenuto l'uso di valori e pratiche culturali e religiose per costruire comunità, promuovere la riconciliazione e insegnare abilità e strumenti per l'educazione alla pace.

Dal lavoro pionieristico di educazione alla pace nella comunità di rifugiati afghani del Pakistan alla creazione di programmi di educazione alla pace completi per le scuole primarie e secondarie per centinaia di scuole che raggiungono oltre 12 studenti in tutto l'Afghanistan, Dalili incarna le virtù personali e l'impegno professionale di un educatore e leader per la pace per tutta la vita.

Ha fondato l'Organizzazione per lo sviluppo di Sanayee (SDO) nel 1990 per aiutare ulteriormente l'educazione alla pace, che ha continuato ad espandere sotto il dominio dei talebani, incluso il salvataggio di oltre 3,000 ragazze afgane dall'analfabetismo.

Al di fuori della classe, Dalili e SDO forniscono formazione nonviolenta per la risoluzione dei conflitti a insegnanti, leader di comunità e politici.

Ad oggi, SDO ha formato più di 50,000 nuovi leader di età e sesso. Dalili ha contribuito a ridefinire il ruolo del consiglio della shura islamica, da tempo riconosciuto in Afghanistan come una risorsa vitale per la risoluzione dei conflitti.

I programmi innovativi di Dalili hanno portato alla creazione di oltre 600 shura di pace in nove diverse province dell'Afghanistan.

Dalili è stato a lungo un sostenitore dello sviluppo della comunità e della giustizia sociale, sostenendo che "lo sviluppo in [Afghanistan] deve essere equo, con particolare attenzione all'istruzione e all'emancipazione dei giovani afghani".

Dice che i cittadini sono frustrati da un processo di pace guidato da mediatori di potere ed élite. “Dobbiamo proteggere e promuovere i diritti umani, i diritti delle donne e lo stato di diritto”.

In questi sforzi, Dalili e SDO hanno collaborato con organizzazioni come l'Istituto per la pace degli Stati Uniti, l'USAID, le Nazioni Unite e la Banca mondiale.

I programmi di Dalili cercano di incoraggiare una società pacifica affrontando la miriade di ostacoli che esistono a tale pace.

Difensore dei diritti dei comuni afghani, Dalili si è dichiarato "convinto che l'educazione alla pace sia un antibiotico per la società".

Attraverso SDO, ha prodotto cortometraggi e video didattici che trattano temi che spaziano dall'acqua, alla terra e ai diritti degli animali fino alla questione spesso problematica della finanza matrimoniale.

Per i bambini, SDO produce una serie di riviste e video, come la serie Deow Wa Pari (Devil and Angel). Questi cortometraggi mostrano ai bambini il vantaggio di agire in modo pacifico e includono canzoni e immagini vivaci che rendono l'apprendimento divertente e invitante.

Dalili è il nono di una illustre coorte di vincitori del Premio per l'educazione alla pace della Fondazione El-Hibri, tra cui: Pietro Ameglio (2014), fondatore di numerose coalizioni nonviolente in tutto il Messico, tra cui il Servizio messicano per la pace e la giustizia, Thinking Out Loud e il Movimento per Pace con giustizia e dignità. È anche l'autore di Gandhi and Civil Disobedience: Mexico Today (2002).

Betty A. Reardon (2013), direttore emerito fondatore dell'Istituto internazionale per l'educazione alla pace e direttore accademico fondatore della Campagna globale per l'educazione alla pace per l'Appello dell'Aia per la pace;

Chaiwat Satha-Anand (2012), pioniere dell'Islam e della teoria della nonviolenza e fondatore e direttore del Peace Information Center della Thammasat University di Bangkok, della Foundation for Democracy and Development Studies e del Thailand Research Fund;

Gene Sharp (2011), fondatore e studioso senior presso l'Albert Einstein Institution di Boston, MA, e autore di molti lavori influenti a livello globale sull'attivismo strategico nonviolento;

Colman McCarthy (2010), fondatore del Center for Teaching Peace, Washington, DC, ed ex editorialista del Washington Post la cui incrollabile opposizione al militarismo e alla violenza di ogni tipo ha ispirato generazioni di lettori;

Mary Elizabeth King (2009), professoressa di Studi sulla pace e sui conflitti presso l'Università per la pace e Rothermere American Institute Fellow presso l'Università di Oxford, la cui illustre borsa di studio sul Dr. Martin Luther King e sulla nonviolenza ha fatto progredire il campo dell'educazione alla pace;

Scott Kennedy (2008), co-fondatore del Resource Center for Nonviolence a Santa Cruz, ed ex sindaco di Santa Cruz, CA; e

Abdul Aziz Said (2007), Mohammed Said Farsi Chair of Islamic Peace presso l'American University, fondatore e professore dell'International Peace and Conflict Resolution Program dell'AU e mentore e insegnante per centinaia di migliaia di studenti in 58 anni di istruzione presso l'American University.

Farhan Latif, presidente della Fondazione El-Hibri, ha osservato che Dalili è stato selezionato tra un gran numero di straordinari educatori alla pace che stanno facendo la differenza in tutto il mondo. Scelto da un comitato di selezione indipendente gestito da Nonviolence International, Latif ha aggiunto che EHF è orgoglioso di riconoscere un eccezionale educatore alla pace che ha dedicato la sua vita a rafforzare e guarire le comunità afgane.

Fondata nel 2001, la Fondazione El-Hibri è una fondazione di beneficenza americana 501(c)(3) con sede a Washington, DC. Cerca di costruire un mondo migliore abbracciando due valori dell'Islam universalmente condivisi - pace e rispetto per la diversità - e adempie alla sua missione attraverso sovvenzioni, programmi e altre attività progettate per far avanzare il campo dell'educazione alla pace e promuovere il rispetto per la diversità.

EHF e i suoi beneficiari incubano nuove idee, creano programmi che affrontano bisogni insoddisfatti e stimolano scambi intellettuali e networking. Maggiori informazioni sulla Fondazione sono disponibili su www.elhibrifoundation.org.

(Vai all'articolo originale)

Sii il primo a commentare

Partecipa alla discussione ...