(Ripostatu da: SarajevoTimes. 3 settembre 2023)

L'Accademia di a Ghjuventù "Statu di Pace" di duie settimane hà cunclusu cù u missaghju chì e differenze in i Balcani Occidentali ponu esse superate per cunniscenze, sucialisendu è cunnetta cù un scopu cumunu di avanzà versu un futuru megliu è pacificu.

L'Accademia di a Ghjuventù "Statu di Pace" di duie settimane hà cunclusu cù u missaghju chì e differenze in i Balcani Occidentali ponu esse superate per cunniscenze, sucialisendu è cunnetta cù un scopu cumunu di avanzà versu un futuru megliu è pacificu. A prima Accademia di Ghjuventù "Statu di Pace" hè stata urganizata da l'Unione Europea in Bosnia-Erzegovina in cullaburazione cù u Centru di Ricerca Post-Conflittu da u 18 à u 31 d'Aostu in Tuzla, Brčko, Sarajevo è Vitez.

Vedenu a prima Accademia di Ghjuventù "Statu di Pace" cum'è una piattaforma educativa unica per un ponte è trascendendu e differenze naziunali è religiose è per prevene i cunflitti futuri.

50 giovani di Bosnia-Erzegovina, Croazia, Serbia è Montenegro, anu amparatu u dialogu interreligiosu è a tolleranza, a riconciliazione, l'educazione per a pace, a cumunicazione, l'attivismu è i diritti umani attraversu l'arte, a socializazione è i viaghji. In tutta l'accademia, anu visitatu quattru lochi di cultu di diverse religioni è più di dece diverse istituzioni culturali è memoriali. Vedenu a prima Accademia di Ghjuventù "Statu di Pace" cum'è una piattaforma educativa unica per un ponte è trascendendu e differenze naziunali è religiose è per prevene i cunflitti futuri.

Ferdinand Koenig, Capu di Comunicazioni è Portavoce in l'Uffiziu di l'UE in Bosnia-Erzegovina hà dettu: "Sò felice chì avemu statu capace di furnisce un sustegnu à una attività chì hà purtatu ghjovani di quattru paesi diversi in i Balcani Occidentali in Bosnia-Erzegovina. U mottu di l'UE hè "Unità in a diversità" è simu sicuri chì l'amicizie chì sò state fatte durante l'"Accademia di a Ghjuventù di u Statu di Pace" durà longu in u futuru è cuntinueghjanu à furnisce i participanti novi prospettive è sfida à i preghjudizii ".

Andrea Brzica da Zagabria spiega: "Discutendu di a cultura, di e nostre religioni, di e credenze, di a prospettiva futura è di a perspettiva di i Balcani Occidentali hè qualcosa chì m'hà veramente impressuatu. Avè tali opinioni simili, è à u stessu tempu, l'uppurtunità di amparà tantu nantu à i paesi di a regione attraversu l'educazione informale pare incredibile. Ella cuntinuò: "Per un futuru è una perspettiva megliu, avemu bisognu di pace. Hè facilitu lascià e nostre cumunità o alluntanassi da a storia, ma per un futuru megliu, avemu bisognu di pace, empatia è capiscitura ".

Per Amina Mujezinović di Novi Pazar, participà à l'Accademia di a Ghjuventù "State of Peace" hà significatu assai perchè riaffermava e so credenze è hà datu risposte à numerose dumande chì l'anu furmatu cum'è individuu, mette in risaltu u so multiculturalismu è dà a fiducia per avanzà. . Ella hà manifestatu a so gratitudine à l'urganizatori per questa opportunità unica di amparà inseme.

Darko Savović di Podgorica vede l'accademia cum'è una opportunità per i ghjovani di riunite, sparte idee, impegnà in un dialogu custruttivu, è avanzà cullettivamente.

Darko Savović di Podgorica vede l'accademia cum'è una opportunità per i ghjovani di riunite, sparte idee, impegnà in un dialogu custruttivu, è avanzà cullettivamente. "Se ùn simu uniti, pudemu ottene u minimu, ma per veramente successu, duvemu fà inseme, indipendentemente da i nostri nomi, credenze religiose, naziunalità, è cumu ci sentimu. Quandu avemu capitu quantu sìmuli simu, questu hè u percorsu ghjustu avanti. Alcune cose inutili è cose triviali ci separanu ".

Ivan Komadan da Pale hà dettu chì in l'Accademia hà scontru assai ghjovani cù quale pensa à stà in cuntattu. Hà nutatu chì l'infurmazioni nantu à i crimini cummessi in a fossa di Kazani, Ahmići, à u memoriale Osmica, è ancu in u Museu di l'Infanzia di Guerra, anu avutu un impattu prufondu nantu à ellu. Per quessa, hè decisu di sparte sta infurmazione cù i so amichi è i so cuncittadini perchè crede chì assai odiu hè basatu annantu à a ignuranza.

"Credu chì questu hè u megliu modu per superà i prublemi di l'odiu interetnicu. Per via di viaghjà è di cunnosce e differenze, parechji prublemi ponu esse risolti. U prublema hè chì in e zone rurale, ci hè un percentinu più altu di l'odiu versu quelli chì sò diffirenti solu per mancanza di cunniscenza ", spiegò Komadan.

L'Accademia di a Ghjuventù "State of Peace" hà rispostu l'aspettattivi di Vernes Babić, principalmente perchè l'hà aiutatu à rompe i preghjudizii inconsciente chì avia versu e persone d'altri paesi cù quale ùn avia micca avutu cuntattu prima.

"Stu prugramma m'hà aiutatu à abbassà queste barriere. Sò statu soprattuttu commossu da visità diversi memoriali dedicati à e vittime di a guerra civile chì ùn sapia mancu esistenu. M'hà datu una perspettiva diversa nantu à a brutalità inutile di a guerra ", disse Babić. Il a souligné qu'il n'était pas au courant des crimes commis dans la fosse Kazani à Sarajevo, ni du mémorial Osmica.

Babić hà dettu ancu chì ùn avia micca avutu l'uppurtunità di entre in una chjesa ortodoxa prima (cathédrale di a Natività di a Theotokos), è era assai cuntentu di pudè fà cusì à l'Accademia. Hà amparatu cumu i credenti ortodossi facenu u segnu di a croce, è facenu altri rituali religiosi.

Quandu si tratta di a parte educativa di l'Accademia, Nikola Pavlović da Belgradu hà truvatu a parte più significativa per amparà i crimini di guerra. Hà nutatu chì era qualchì volta difficiuli di sente parlà di i crimini cummessi, in particulare quelli chì avianu i zitelli cum'è vittime, ma chì stu tipu di apprendimentu u motiva à travaglià per prevene i crimini in u futuru.

"Aghju amparatu assai nantu à l'Islam, visitatu una moschea (Gazi Husrev-beg Mosque), è aghju cunnisciutu a cultura è l'arte bosniaca. Significa assai per mè ", aghjunse Pavlović, enfatizendu ch'ellu hè assai cuntentu chì i ghjovani di a regione anu participatu à l'Accademia perchè tutti sò cunnessi, sò surtiti inseme, sucializatu, è sò nati novi amicizie è amori.

Unisciti à a Campagna è aiutaci #SpreadPeaceEd!
Per piacè mandami e-mail:

Lascia un Comment

U vostru indirizzu email ùn seranu micca publicatu. campi nicissarii sò marcati *

Libru di Top