A sucietà civile continuerà a difesa per l'Afghanistan

Quandu u 30 d'Agostu u Cunsigliu di Sicurità di l'ONU hà dichjaratu à i Talibani chì si mantenerebbe infurmatu è participatu attivamente à a situazione di i diritti umani in Afghanistan, hà suscitatu a sfida à a sucietà civile per continuà è aumentà a so azzione per difende a causa di l'umanu securità di u populu afganu.

"Per Rimane Impatrunitu di a Materia"

L'ultime parolle di a Risoluzione 2593 di u Cunsigliu di Sicurezza [S / RES / 2593, aduttatu u 30 aostu 2021], “Decide restà impatrunitu di a materia ", in lingua ordinaria significa" Continuaremu cun questu ". È cusì devenu, cum'è noi, tutti l'attivisti di a sucietà civile, sottumettendu pressione à i nostri guverni è à l'ONU per evacuà in modu sicuru tutti quelli chì sò in periculu in Afghanistan è per assicurà a sicurezza di quelli chì restanu.

A risoluzione era a seconda articulazione di l'intenzione di a cumunità internaziunale di tene i Talibani à u rispettu di e norme fundamentali di i diritti umani, cume li tocca à tutti i membri di a cumunità. Ellu è altre dichjarazioni recenti informanu i Talibani, cume urgeu a sucietà civile, chì u rispettu di sti standard hè un requisitu fundamentale per a so accettazione tantu desiderata in "a cumunità di e nazioni". I Stati è i citadini devenu impegnassi cù i Talibani, oghje u guvernu de facto di l'Afghanistan, facendu chjaru chì a violazione di e norme mette in periculu l'accettazione internaziunale.

Avemu qualchì speranza chì e norme ponu esse osservate in cunsequenza di u Dichjarazione cumuna nantu à l'assicuranza di viaghju per l'evacuazione in Afghanistan chjamendu i Talibani per permettà à tutti quelli chì volenu o anu bisognu di lascià l'Afghanistan per falla in modu sicuru. L'imbasciadori di l'ONU cum'è Geraldine Byrne Nason d'Irlanda anu dichjaratu chì l'ONU tenerà i Talibani à rende contu di e violazioni di i diritti umani è di qualsiasi nigazione di a dignità è di l'autonomia di e donne, norme da rispettà da qualsiasi guvernu chì cerca l'accettazione in a cumunità internaziunale. In a sucietà civile speremu cun fervore chì sta volta, quelle ingiunzioni saranu applicate, micca rimanere a retorica chì suscita speranze senza l'azione chì "restà sequestrata" suggerisce.

Serà in gran parte à noi in a sucietà civile di tene i Stati è l'ONU rispunsevuli di seguità tutte e pussibilità d'azione. Perchè senza noi, quelli di a sucietà civile chì anu fattu i primi passi versu u stabilimentu di e norme di i diritti di e donne citatu da Pramila Patten, Direttore Esecutivu di UN Women in a so dichjarazione forte nantu à ciò chì a cumunità internaziunale hà da dumandà à i Taliban, quelle richieste ponu fermà retorica.

A sucietà civile internaziunale rimarrà presa da a questione, continuendu à pressà i nostri rispettivi governi è l'ONU per restà cusì sequestrati da assicurà l'evacuazione di tutti quelli chì sò avà in periculu è per eliminà u risicu per e donne è l'attivisti di a sucietà civile chì restanu in Afghanistan.

BAR, 9/2/21

Sianu the first to comment

Unisce a discussione ...